Ruspino – Chiesa della Beata Vergine di Pompei

1921 – quando sorse all’inizio, la piccola chiesa non fu ultimata e non era nemmeno chiusa. Il Vescovo di Bergamo Mons. Luigi Maria Marelli, venuto a S.Pellegrino per la Visita Pastorale, lasciava in data 20 luglio 1921 questo decreto: “Per la contrada di Ruspino. Si provveda a completare l’oratorio e a chiuderlo convenientemente per ripararlo dalla polvere, molto più che trovasi sullo stradale provinciale”.

Situata all’interno della contrada di Ruspino, la piccola chiesa venne ricavata dall’unione di due ambienti di proprietà della parrocchia, per volere dell’allora parroco don Bruno Foresti. La chiesa prospetta su di una piccola piazza pavimentata con cubetti di porfido che le fa da sagrato. Il fronte principale, privo di particolari architettonici,ha una bassa fascia, realizzata con intonaco grezzo, che fa da zoccolatura mentre il resto del prospetto presenta una finitura ad intonaco liscio. Due ingressi in egual importanza, sono posizionati in maniera simmetrica e sono affiancati da una finestra ciascuno, con spalle sagomate in cemento che inquadrano le aperture a mo’ di portale. Le finestre sono dotate di inferiate. Al centro della facciata è esposta la targa commemorativa del parroco don Bruno Foresti, eletto Vescovo e destinato a Modena nel 1975 e superiormente è posizionata una croce, sempre in cemento. Il volume di conclude con una copertura a falde. Internamente la chiesa si presenta ad aula unica con il piccolo altare posizionato al centro dell’aula e rialzato da un gradino. pareti presenza una decorazione semplice in finto marmo dipinto.


precedente: Madonna di Lourdes 
successiva: Spettino – Chiesa della Sacra Famiglia 
LE CHIESE DELLA PROSSIMA UNITÀ PASTORALE