Concerto d’Organo con quartetto di Ottoni

All’organo: M. Don Ugo Patti

Sabato 4 maggio a Santa Croce.
“La musica è Dio che sorride all’uomo”, diceva Pio XII; possiamo quindi affermare che questa sera Dio sorride a noi riuniti nella nostra piccola chiesa di Santa Croce. La musica inoltre muove il cuore alla preghiera, all’incontro con Dio, diventa quindi il mezzo che, in modo misterioso,  permette di incontrare il mistero e la bellezza di Dio.
La musica è una collaborazione tra cuore e mente, fra sentimento e pensiero, è soprattutto  il linguaggio e l’espressione dell’anima, “segno di vita spirituale ordinata”, è uno strumento per “realizzare l’armonia dell’anima”.
Possiamo definirla anche un’espressione d’arte trascendente; musica è un linguaggio universale, una realtà che consente di comunicare, di gettare “ponti” verso gli altri ed, insieme, di esprimere se stessi, i diversi sentimenti e momenti della propria vita e della propria anima.
Un linguaggio senza tempo, senza territori, né confini, è la voce di tutta l’umanità, di qualsiasi tempo e luogo.

Vogliamo pertanto ringraziare don Ugo e gli altri artisti che suonando questa sera ci offrono l’opportunità di preparare la nostra Festa Patronale con la musica e quindi con il sorriso e la bellezza di Dio.