Antea – Chiesa della Beata Vergine della Salute


Datata 1798.

Chiesa a navata unica con pianta rettangolare. Il presbiterio, rialzato di due gradini, presenta anch’esso pianta rettangolare e si conclude con il coro a pianta semicircolare. 

La chiesa è anticipata da un sagrato pavimentato in blocchetti di porfido, raggiungibile mediante una scalinata. La facciata è intonacata ed è coperta da tetto a due spioventi Al centro della facciata è posto l’ingresso con architrave in pietra sormontato da coronamento ad arco. Sopra la porta si trova una finestra leggermente strombata verso l’esterno. Sopra la finestra è posta una cartiglia in muratura. L’interno a navata unica divisa in tre campate; lesene in stucco lucido con capitelli corinzi servono d’appoggio alla trabeazione e al cornicione. La volta a botte copre la navata. La prima campata ospita a sinistra il Fonte Battesimale, a destra un confessionale. Nella seconda campata è posto a sinistra l’altare dedicato alla Madonna del Carmine, a destra l’altare dedicato ai Santi Filippo Neri, Vincenzo, Luigi e Barbara. Nella terza campata sono posti gli ingressi che conducono al campanile e alla sagrestia. Il presbiterio è leggermente più stretto rispetto alla navata, è rialzato di due gradini ed è coperto da volta a botte. Il coro è absidato e coperto da catino

La statua della Madonna della salute, cui è dedicata le chiesa, è di Ferdinando Perathoner do Ortisei, antica e grande famiglia di scultori gardenesi.


precedente: Santa Croce – Chiesa dell′Invenzione di Santa Croce
successiva: Aplecchio – Chiesa di Maria Ausiliatrice 
LE CHIESE DELLA PROSSIMA UNITÀ PASTORALE