Verbale della Seduta n°33 del 21/11/2017

In data odierna alle ore 20,30 presso il teatro della Scuola dell’Infanzia “S. Croce” si convoca la trentatreesima seduta del CPP. Presiede il Parroco.
Assenti giustificati: Silvio Mosca, Massimiliano Cavagna, Giusi Regazzoni.
L’Ordine del giorno:
– Approvazione verbale della seduta precedente; 
– Approfondimenti della Lettera Pastorale del Vescovo;
– Verifica Festa della Madonna del Rosario;
– Presentazione proposte per Avvento/Natale 2017;
– Aggiornamenti dal Consiglio Pastorale Vicariale, dalla Scuola dell’Infanzia e dall’Equipe Pastorale dell’Unità Pastorale.

  1. 1) Si dà lettura del Verbale della seduta precedente del 26/10/2017: approvato all’unanimità.

2) Don Sergio offre breve presentazione del Sinodo dei Giovani 2018 a partire dalla Lettera Pastorale del Vescovo, quindi si affronta la scheda 1 della Diocesi che invita gli organismi parrocchiali ad una seria e attenta riflessione sulla Pastorale Giovanile (=PG).
Seguono gli interventi dei Consiglieri:
Una Consigliera: Un tempo i giovani professavano la fede cristiana con maggior impegno grazie alla solida fede delle famiglie e al contesto socio culturale non pervaso dalla ricerca del benessere. Invece oggi i giovani, già nella preadolescenza sono poco inclini all’ascolto sia in famiglia e ancor di più nella vita parrocchiale e sociale.
Una Consigliera: Nonostante la comunità adulta non si sia mai rassegnata promuovendo numerosi tentativi per accostare i giovani alla fede cristiana, oggi permane una sorta di rassegnata accettazione con la speranza che un giorno possa avvenire una conversione come è stato per San Paolo.
Più Consiglieri riconoscono che nel passato si professava la fede cristiana con diligenza, ,devozione. Non sono mancati momenti di tentennamento, rientrati con il dialogo, la testimonianza e l’accompagnamento. Oggi a fronte del nuovo contesto socio-culturale, accompagnato dal pluralismo religioso diffuso e dall’eco dei media o dei social relativo a temi riguardanti la Chiesa, i giovani si chiedono: “Qual è la religione giusta?”, “La Chiesa non mi tocca nell’anima o nel cuore…insomma non mi riguarda”.

Una Consigliera: Tuttavia nella nostra piccola comunità cristiana c’è ancora un piccolo gruppo di giovani che vive la fede cristiana come la Chiesa suggerisce, così pure giovani che si riavvicinano alla fede nel Vangelo di Gesù dopo aver vissuto esperienze di sofferenza o di fallimento nella vita. Positiva e significativa la presenza dei giovani nei tradizionali appuntamenti di Natale e Pasqua: si ricorda ancora il precetto della Chiesa che fu insegnato dalle devote Catechiste ai tempi dell’iniziazione cristiana.
I Consiglieri all’unanimità riconoscono che la formazione dell’iniziazione cristiana viene offerta in Parrocchia in modo significativo, ma la crisi adolescenziale prende il sopravvento provocando allontanamenti significativi dalla vita ecclesiale che perdurano fino alla soglia del Matrimonio se non oltre.
I Consiglieri riconoscono significative le testimonianze di figure religiose della giovinezza, quali il Parroco o la Suora, così pure l’efficacia della Missione Parrocchiale per rafforzare la fede nel Vangelo di Gesù.
I Consiglieri riconoscono alcune fatiche del passato per l’annuncio della fede. Tuttavia oggi si considera fragile e debole la fede delle giovani famiglie, quale logica conseguenza dei numerosi impegni dell’ordinarietà tanto da dimenticare l’essenziale e preferendo stare ai margini piuttosto di essere coinvolti nelle attività ecclesiali.
Alcuni Consiglieri evidenziano che la Parrocchia offre proposte di PG in collaborazione con il Vicariato: l’adesione è limitata, se non nulla per una marcata pigrizia oppure per un condizionamento reciproco.
In conclusione i giovani della nostra Parrocchia sostanzialmente credono nella fede del Vangelo di Gesù. Si propone per il futuro di rafforzare la fede cristiana delle giovani famiglie, così pure di comunicare ai giovani cosa sia la fede cristiana con testimonianze significative.

3) Verifica Festa della Madonna del Rosario: i Consiglieri esprimono soddisfazione per la grande partecipazione nel giorno della Solennità sia al mattino, sia al pomeriggio con la presenza di buon gruppo di giovani per la tradizionale processione con la statua della Madonna. Ai Consiglieri si presenta il rendiconto che è sommariamente in linea con quello degli anni precedenti.

4) Proposte Avvento/Natale 2017: si allegano a questo verbale e vengono approvate all’unanimità, dal titolo: “Il regalo prezioso”, in particolare si segnala la tradizionale Processione della S. Famiglia spostata a domenica 21 gennaio 2018 per motivi di calendario liturgico.

5) Aggiornamenti dalla Scuola dell’Infanzia: Laura Pedretti (Rappresentante Genitori Scuola dell’Infanzia SC) comunica l’evento della Cena pro Scuola Materna grazie alla fattiva collaborazione dei genitori, così pure l’arrivo di S. Lucia presso la nostra Scuola preceduta dalla tradizionale visita dei bambini a Bergamo nella Chiesa dedicata alla Santa;
conferma la serata degli auguri natalizi a SC in collaborazione con la Scuola Primaria di SC e ricorda l’appuntamento della Recita Natalizia a SPT in Teatro proposta dai bambini della Materna di SC e SPT.
Aggiornamenti dall’EP dell’UP: don Sergio comunica che l’EP sta lavorando dettagliatamente sul Progetto dell’UP.

Dopo breve preghiera, la seduta è tolta alle ore 22.45.
La Segretaria
……………………………

Il Parroco
……………………………