Ministri Straordinari dell’Eucarestia

 

ministri-straordinari-eucaristia

Ministro straordinario della santa Comunione può essere sia un uomo

quanto una donna. La possibilità di questo servizio è un gesto di squisita carità della Chiesa “perché non restino privi della luce e del conforto di questo sacramento i fedeli che desiderano partecipare al banchetto eucaristico” e ai frutti del sacrificio di Cristo (Immensae caritatis, Introduzione).

Ministri Straordinari dell’Eucarestia della nostra Parrocchia, istituiti con Decreto Vescovile sono:
Mosca Silvio e Patti Giovanni 

COMPITI AFFIDATI AL MINISTRO STRAORDINARIO DELLA S. COMUNIONE

  • Distribuzione della Comunione durante la S.Messa
  • Distribuzione della Comunione fuori della celebrazione della Messa.
  • Portare la Comunione ai malati e agli anziani, specialmente nel giorno del Signore (CEI, Il Giorno del Signore. Nota pastorale, n.35). È bene visitare i fratelli e sorelle ammalati, prima di portare loro l’Eucaristia.
  • Esporre in assenza del presbitero all’adorazione dei fedeli la S.Eucaristia e riporla nel tabernacolo, senza impartire la benedizione eucaristica.
  • Portare il Viatico agli ammalati, solo in mancanza di altri ministri. È bene informare il Parroco della gravità della malattia, perché il malato sia preparato a ricevere il Sacramento dell’Unzione degli Inferni e il sacramento della Penitenza.
  • Guidare la celebrazione domenicale dove mancano il presbitero e il diacono. Particolare attenzione deve essere data alla celebrazione domenicale nei luoghi dove manca il presbitero, qualora il ministro straordinario della santa Comunione venisse incaricato di guidarla.